5 imperdibili prodotti della Versilia

underline-wave.png

La Versilia offre tante specialità culinarie e non tutte a base di pesce come si potrebbe pensare.

Basta spostarsi di poco per godere di formaggi, salumi, carni di zona di qualità superiore. Stare in Versilia vuol dire anche assaporare il lavoro fatto in questo territorio che comprende non solo il litorale ma anche l’ampia fasce collinare e salire, verso le maestose Alpi Apuane.

Iniziamo quindi dalla costa con le arselle, con i meravigliosi Spaghetti alle arselle o la zuppa di arselle, che a Viareggio vengono dette nicchi e che sono una delle attività preferite non solo di chi pesca per professione.

Arselle, telline, nicchi in qualsiasi modo le chiamiate sono piccoli molluschi perfetti per fare il sugo per gli spaghetti.
Da maggio ad agosto vengono prese usando i tradizionali setacci di metallo con manico di legno, con cui si separano dalla sabbia del fondale.
Ore e ore in acqua e tanta pazienza per averne una quantità adeguata e una lunga attesa per fargli perdere qualche granello di sappia intrappolato nel piccolo guscio.
Nei ristoranti gli spaghetti all’arselle sono uno die piatti forti della cucina di mare.

La carne della Versilia. Se vicino c’è il famoso “Mucco pisano” in Versilia non mancano carni di grande qualità e di conseguenza ricette imperdibili come i tordelli. Non sono “tortelli” ma tordelli e già la parola riempie la bocca e preannuncia la golosità e, la ricchezza di questa ricetta. Carne e verdure e spezie sono il ripieno per una pasta non troppo fine e fatta a mezzaluna. I tordelli vanno rigorosamente conditi con il ragù di carne. Perfetti sotto le feste ma secondo noi perfetti in tutte le stagioni.

Torta di pepe è una torta salata che nell’interno della Versilia, e precisamente a Camaiore, si trova in tutti i forni. Non è un prodotto ma è come se lo fosse tanto è radicata in zona. Una ricetta antica che veniva preparata durante la Pasqua a base di riso. Oltre al riso in questa torta c’è della fresca bietola, della ricotta di pecora, le uova, noce moscata e pepe. La tipicità di questa torta sono anche i famosi “becchi” le creste di pasta che incorniciano tutta la torta.

Se siete in Versilia non potete non assaggiare i famosi salumi di Gombitelli un paese sulle colline ricche di boschi. Un piccolo borgo situato vicino Camaiore sulle pendici del monte Calvario, un’isola linguistica che la posizione ha preservato per secoli permettendo ad antiche tradizioni di rimanere inalterate nel tempo. La lavorazione dei salumi è una di queste come la “Mortadella di Gombitelli” un salume tipico, in pratica un salame con l’impasto tritato finemente, lardo di Gombitelli, il biroldo camaiorese. L’aria del mare che incontra quella profumata del bosco permette una stagionatura dei salumi che regala sentori difficili da trovare.

Tornando al mare un prodotto un tempo tipico ma oggi, a causa delle leggi italiane proveniente dalla Spagna, sono le “cèe” cioè gli avannotti delle anguille. Venivano pescate in inverno nel fiume con una rete chiamata “ripaiola”.

Share this post

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email
X